Press "Enter" to skip to content

Tag: Investimenti

Come evitare i tipici 20 errori di investimento

Investire in modo “corretto” significa evitare gli errori più comuni che spesso affliggono i risparmiatori. In un recente articolo pubblicato dal CFA Institute, un istituto di ricerca riconosciuto globalmente per la qualità delle pubblicazioni e per l’impatto che queste hanno sul mondo degli investimenti, sono elencati 20 fra gli errori comuni su cui spesso si incappa, inficiando la qualità dei propri investimenti.

Prossimo incontro (4 luglio 2018) | Investire oggi. Sai leggere “tra le righe”?

Sai quanto costa il tuo portafoglio di fondi o prodotti assicurativi? Sai quanto guadagna il tuo consulente? E la tua banca o intermediario? Da gennaio di quest’anno è entrata in vigore una normativa europea (Mifid II) che impone agli intermediari di esplicitare tutti i costi…

E tu sai (davvero) come funziona un’obbligazione?

Avrai certamente sentito parlare delle obbligazioni, probabilmente ne avrai anche già acquistate su consiglio (o spinta?) della tua banca o del tuo promotore/consulente finanziario. L’obbligazione è senza dubbio uno strumento finanziario relativamente semplice, ma non è scontato aver compreso il suo funzionamento, per scegliere consapevolmente…

Investire… a tutti i costi?

Investire è un’azione personale e spesso complessa in quanto parte da un’analisi dei fabbisogni finanziari, orizzonte temporale e propensione al rischio per poi cercare di individuare un’asset allocation (un portafoglio di attività) coerente. Successivamente si può procedere ad investire in strumenti finanziari (trattati di seguito) o reali (es. immobili, oro, diamanti) e al conseguente monitoraggio.

In questo articolo si analizza la parte finale del processo descritto i.e. l’implementazione attraverso uno strumento finanziario, un po’ perché questo è quello che fa la maggior parte degli investitori e un po’ per fornire spunti pratici sui quali si può poi sviluppare un ragionamento.

Investire… a tutti i costi?

Investire è un’azione personale e spesso complessa in quanto parte da un’analisi dei fabbisogni finanziari, orizzonte temporale e propensione al rischio per poi cercare di individuare un’asset allocation (un portafoglio di attività) coerente. Successivamente si può procedere ad investire in strumenti finanziari (trattati di seguito) o reali (es. immobili, oro, diamanti) e al conseguente monitoraggio.

In questo articolo si analizza la parte finale del processo descritto i.e. l’implementazione attraverso uno strumento finanziario, un po’ perché questo è quello che fa la maggior parte degli investitori e un po’ per fornire spunti pratici sui quali si può poi sviluppare un ragionamento.